Archivi giornalieri: 29 novembre 2012

Compleanno

Oggi in ospedale abbiamo festeggiato un compleanno un po’ particolare: i due anni di cuore artificiale di un paziente. Che poi, il cuore artificiale è in realtà una piccola pompa che aiuta il cuore a pompare meglio.

Era una festa a sorpresa…Pensava di venire per un controllo, e invece si è ritrovato l’accoglienza di tutti noi. Siamo in tanti, qui: chirurghi, medici, infermieri, ingegneri… Guardo il signore sorpreso, commosso, con la moglie accanto a lui, altrettanto emozionata. Sorridono, ridono, piangono. Strette di mano, baci e abbracci.

Conosco le loro fatiche di questi due anni; momenti difficili, momenti buoni. Ma comunque due anni di vita che senza questa piccola pompa non ci sarebbero stati.

Guardo tutte queste persone che, a vario titolo, si sono impegnate  per rendere possibile questo giorno e i prossimi a venire.

Dietro i volti distesi di oggi, i sorrisi, le battute, ci sono ore di impegno, di fatica, di preoccupazioni, di dolore, di sacrifici. Di tutti: personale sanitario, paziente, familiari.

Fatiche di pionieri. Ma questi due preziosi anni di vita sono vita per lui e possibilità e speranze per altri che verranno. I pionieri aprono strade impervie che un giorno, forse, diventeranno normali strade più facilmente percorribili per un numero maggiore di persone.

Guardo i pionieri. C’è bisogno di festeggiare, di trarre energia dai successi per reggere le frustrazioni e il dolore degli insuccessi. Fuori da questa stanza riprenderanno le battaglie. Ma ora, spazio ai sorrisi, ai brindisi, alle speranze.