Archivi giornalieri: 11 novembre 2013

È andata così

“È andata così”. Oggi questa frase mi risuona in testa.
Il senso dell’irreversibile: è andata così. Avrebbe potuto andare in tanti altri modi, ma è così che è andata, questa è la direzione che la vita ha preso. Irreversibile.
Lo sappiamo, e spesso questa è una semplice presa d’atto, una constatazione indolore.
Ogni tanto, però, questa consapevolezza s’incarna facendoci toccare con sensibilità acuita i bordi del limite.
A volte fa male, a volte è stupore, resa, ferita cicatrizzata.
Comunque irreversibile.
Guardo alcune porte chiuse che hanno dato forma alla mia vita. Perché l’irreversibilità dà forma.
Nel bene e nel male, e non si sa mai cosa scatenerà l’uno o l’altro, o entrambi.
E quella forma è la nostra opportunità nel mondo. Da vivere, come riusciamo.
È andata così: non possiamo cambiare il passato, ma solo cercare di amare il nostro percorso. Lì c’è il valore, lì c’è senso. Lì siamo noi: non le rose che avremmo potuto cogliere, ma quelle che abbiamo colto. A differenza di Gozzano, amo le rose che colsi.