Archivi giornalieri: 6 settembre 2014

Il sabato della città

Sabato è proprio una giornata a sé: la più bella della settimana, giusto per scomodare Leopardi.
Se poi il cielo è azzurro, terso, l’aria è fresca, la temperatura piacevole, allora è felicità.
Cammino e guardo chi incontro: una giovane donna in gravidanza, passo da ultimi mesi, cane al guinzaglio, marito accanto col giornale sottobraccio. Immagino la loro vita. Più avanti il dehors di California Bakery offre profumi di croissant e pancakes, vocio dei giovani del brunch, volti senza rughe e apparentemente senza pensieri, animati da conversazioni che non risuonano di gravità.
Una coppia anziana sottobraccio avanza tranquillamente, una famiglia con bambini piccoli cerca di tenere a bada il più grandicello sgambettante.
Le diverse età della vita. Io sento la mia, e ci sto bene.
Cammino con Geminiani nelle orecchie, l’IPhone in mano a raccogliere qualche pensiero, e la mia vita nel cuore. Quieta, profonda, fluisce come fiume placido. Che sa di essere, consapevole della sua forza.
Come sempre in momenti come questo, tutto sta. Presente con i suoi pesi e le sue leggerezze. Pesi e misure.
Pensieri nella testa, tanta vita nello sguardo, un nuovo aroma di caffè nella borsa. Sabato.