Archivio mensile:maggio 2020

Verde e azzurro


Stamattina sono uscita, con calma, per andare a passeggiare a City Life. Ho camminato con calma, respirando attraverso la mascherina ma sentendo l’aria fresca sulla fronte e sui capelli.
Sembra così lontana la vita di prima, quando era normale uscire, vedere gli amici, incrociare persone senza timore, entrare in un negozio.
Ma oggi la normalità è questa: stare a distanza, tenere la mascherina. Imparare a mettere attenzione e a non aver paura; non abbassare la guardia, ma provare gradualmente a trovare nuovi equilibri.
Oggi guardavo le persone intorno a me, quasi tutte rispettose delle norme, e mi sono sentita bene, lì fuori in mezzo a loro. Sono anche riuscita a respirare dentro la mascherina senza appannare gli occhiali, e soddisfatta di questa conquista ho realizzato quanto mi fosse mancato muovermi in mezzo al verde sotto un cielo azzurro. Oggi, il verde e l’azzurro mi hanno resa felice.
Oggi, ritornare a guardare in alto le cime dei grattacieli mi ha restituito un pezzetto di vita.
E ho pure incontrato un amico, per la prima volta dopo due mesi (che poi, sembrano pure di più). Abbiamo camminato, a distanza, ma finalmente senza un display di mezzo. Un altro pezzetto di vita che ritorna.
Oggi, sono tornata un po’ anch’io.