Archivi tag: camminata meditativa

Sguardi urbani

Amo la città.
Cammino veloce e guardo: è uno di quei momenti in cui ogni cosa è illuminata.
A ogni passo sento la giornata alleggerirsi, e i tasselli che l’hanno formata vanno a comporsi in un insieme armonico, equilibrato.
Cammino e respiro l’aria fresca. Mi fermo per qualche scatto con l’IPhone, ma tanti altri scatti
rimangono nello sguardo: nutrono l’animo di bellezza e aprono spiragli di gioia; muovono zampillii di commozione e gratitudine per la vita che -generosa- continua a darsi.
Guardo una natura che sboccia, vive, muore, ricomincia un nuovo ciclo. Penso alle vite umane, alle culture, che fanno altrettanto.
Guardo i palazzi, testimonianze dell’opera di uomini. Segni del loro passaggio nella vita, segni di un tempo.
Cammino e guardo sconosciuti che incrociano per un attimo le loro vite, e proseguono.
Penso a quante storie si incrociano senza conoscersi, penso al passato e al futuro di ognuna.
Penso alle gioie e ai dolori, alle vite che fioriscono e a quelle spezzate, interrotte, ricucite, rappezzate. Vite. Sotto cieli che non si curano di noi ma che a volte ci curano.
Siamo piccole formiche che corrono, facilmente spezzabili, e siamo arbusti flessibili che si rialzano dopo la tempesta, in un mondo che non smette di far paura e di meravigliare.
Oggi leggerezze e fardelli convivono e colorano di infinite sfumature i miei sguardi urbani.
Amo la città.

Sguardi di meditazione e di felicità

Cammino, guardo. Un passo dopo l’altro rallento, lascio che la vita si presenti attraverso le immagini.
Inquadro, scatto. Una foto dopo l’altra entro più in contatto con ciò che vedo e seguo il flusso.
Fotografare mi quieta e mi rende felice.
Le immagini sono la mia forma di meditazione.