Archivi tag: Irriducibili

Irriducibili

Irriducibili. Ognuno a modo suo, magari anche solo in un piccolo angolo del nostro essere, ma siamo irriducibili.
Forse giudichiamo severamente chi ha abusato della chirurgia estetica, chi si sfinisce in palestra per muscoli sempre più scolpiti, o guardiamo con un sorriso ironico cinquantenni e sessantenni vestiti da adolescenti che da adolescenti si comportano.
Irriducibili, non si arrendono al tempo che passa.
Ma irriducibili siamo anche in altri campi: sul lavoro, nei doveri, negli amori sbagliati, nella ricerca della felicità, della salute assoluta…
La questione complessa riguarda quel confine sottile tra impegno e ostinazione, tra limare i limiti e accanirsi contro muri invalicabili.
A volte accade che combattiamo per lunghi anni battaglie perse, ci sfiniamo in progetti senza risultati, e con questo sottraiamo forze agli obiettivi possibili.
Dove finisce la perseveranza e inizia l’inutile dispendio di energie?
Come facciamo a sapere quando l’arrendersi libera la strada e quando invece è solo rinuncia a un passo dalla vetta?
Non lo sappiamo, non ci sono protocolli. Abbiamo solo l’ascolto di noi stessi, il farci domande, il dialogo.
Arrendersi è faticoso. Rinunciare a ideali irraggiungibili, a traguardi impossibili. È frustrante accettare il limite che non si riesce, o non si può superare.
Nel nostro sentire comune, parole come rinuncia, resa, accettazione, limite, suonano negative, povere di valore. Invece parole come battaglia, lotta, conquista, suonano nobili.
Don Chisciotte è sempre altrove, noi vogliamo gli eroi.
L’estate mi ha portato qualche riflessione sulle mie aree di ostinazione, e ho deciso che dovevo mollare. Ci sto provando, e al momento sento che è cosa buona.
Sulla lavagnetta in cucina ora appare la scritta: “non accanirti”. Mi fa bene ricordarmelo, e rinnova l’impegno.