Archivi tag: notte

Senza prestigio né bellezza

Cala la notte su una giornata normale.
In “Pietr il Lettone”, Simenon descrive un inseguimento a piedi di Maigret, tra scogli e pozze d’acqua, in un percorso accidentato: “Sono momenti in cui è meglio non essere visti. Si abbozzano gesti ai quali non si è preparati, si fallisce ogni tentativo, come cattivi acrobati. Ma si avanza, diciamo così, per forza di inerzia. Si cade e ci si risolleva. Si arranca, senza prestigio né bellezza.”
Ecco, oggi mi sento un po’ così. Ho arrancato senza prestigio né bellezza. Senza lampi di luce né ondate di buio. Fatiche del quotidiano sordo, che tolgono forze senza rigenerarle. Poi è luglio e la stanchezza dell’anno si fa sentire.
E stasera son tornate pure le zanzare.
Cara estate, non sei proprio la mia stagione.

Il cielo di notte

“Quando il destino ha colpito, è il momento di guardare il cielo di notte, tetto illuminato, il solo che sempre rimane.”
(Michaux, “Quando crollano i tetti”, in Brecce)

Stasera guardo il cielo, anche se il destino fortunatamente non ha colpito. È un tetto anche per i momenti di raccoglimento. Il suo mantello protettivo accoglie e racchiude le nostre vite, offrendo respiro e infinito, nella buona e nella cattiva sorte.
Stasera sto qua e affido a lui una preghiera per le persone che amo, affinché porti conforto, luce, speranza.
Guardo il cielo di notte e rinnovo il mio sì alla vita.